Valute:
Carrello: now in your cart: 0 items

Capnografo Veterinario Vetronic Side Stream portatile


Capnografo Side Stream Portatile Come puoi essere sicuro che il tuo paziente sotto anestesia sia al sicuro? Il monitoraggio della CO2 tidalica è la via riconosciuta più sicura per essere certi che la respirazione del paziente sia ottimale durante l'anestesia, Capnovet-10 ha tutte le caratteristiche di cui hai bisogno. Valore affidabile del volume tidalico finale ad ogni atto respiratorio Capnogramma variabile per un vasto range di specie Rapida valutazione della respirazione e dell'output cardiaco Side-stream di facile impostazione Il Capnovet-10 funziona a batteria e può essere utilizzato per la valutazione della CO2 in molte specie animali di diverso peso. L'unità monta batterie di lunga durata NimH per rendere l'apparecchio veramente portatile, si può utilizzare mentre le batterie sono in carica dandovi totale flessibilità. Versatile per il Veterinario Anestesista freelance che lavora in giro tra diverse strutture e desidera avere con sè un apparecchio essenziale, non ingombrante e dal facile utilizzo. Il display esprime valori in percentuale o in mm di mercurio secondo la vostra preferenza,i valori di CO2 possono essere espressi in forme grafiche varie dandoti le informazioni ottimali riguardo il paziente. La velocità del grafico può essere modificata, quindi anche con frequenze respiratorie accelerate riesci a seguire un chiaro capnogramma. Caratteristiche - Facile visualizzazione della funzione respiratoria - Velocità variabile del grafico - Side-Stream variabile - Unità piccola e portatile - Complementare al ventilatore - Display in 2 modalità - Utilizzabile dal topo al cavallo - Facile Specifiche tecniche Schermo 60x38 mm di area visibile Schermo LCD 128x64 pixels retroilluminato Campionamento 20Hz CO2 range di campionamento 0-10% 0-76mmHg Allarmi Alto/Basso livelli di CO2, tempo di apnea Freq.resp. 1-120pm Allarme apnea 6/60sec. Modalità Display: Capnografo, capnometro e frequenza respiratoria Velocità onda 1,2,4,8,16 mm/second Side-Stream: volumi aspirati 50, 100, 200 ml/minute Meccanica dimensione 25cmx12cmx10cm peso 625g costruzione in ABS grigio scuro Elettronica Batteria NimH Potenza 1800mW Consumo 300mA nominali Ricarica in 4 ore


**************************CAPNOGRAFIA***********************
La capnometria viene definita come la misurazione e l’indicazione della concentrazione di biossido di carbonio(CO2) su di un monitor digitale o analogico. Vengono visualizzate le massime concentrazioni inspiratorie ed espiratorie di CO2 durante un ciclo respiratorio. La capnografia viene definita come una rappresentazione grafica della concentrazione istantanea di CO2 (FCO2) in funzione del tempo o del volume espirato durante un ciclo espiratorio (forma dell’onda di CO2 o capnografia). Le capnografie in funzione del tempo sono quelle più comuni; quelle in funzione del volume possono venire utilizzate per misurare lo spazio morto. Un capnografo quindi fornisce delle informazioni aggiuntive rispetto ad un capnometro; l’interpretazione delle forme delle onde fornisce delle indicazioni sullo status del paziente e, in alcuni casi, dell’apparecchiatura. Per misurare la concentrazione di CO2 nel gas espirato si possono utilizzare tecniche differenti. Fra queste rientrano l’assorbimento ad infrarossi, la spettrometria di massa e la dispersione di Raman. L’assorbimento degli infrarossi è la tecnica più ampiamente utilizzata. Normalmente, la PCO2 teletidalica è prossima alla PaCO2 e la prima viene quindi utilizzata come metodo non invasivo e continuo per stimare il valore della seconda. Condizioni come la bassa gittata cardiaca, il tromboembolismo polmonare ecc… aumentano la differenza fra PCO2 teletidalica ed arteriosa. La capnografia normale viene suddivisa in quattro fasi. La fase I corrisponde all’ultima parte dell’inspirazione, durante la quale la PCO2 rimane a 0. La fase II rappresenta l’inizio dell’espirazione, durante la quale le vie aeree di conduzione si svuotano. Al termine della fase II iniziano a svuotarsi gli alveoli. Durante la fase II, la PCO2aumenta rapidamente. La fase III è il plateau alveolare e corrisponde allo svuotamento degli alveoli. Dato che quest’ultimo non è uniforme, l’inclinazione dell’onda di CO2 continua ad aumentare lentamente. La fine del plateau alveolare corrisponde alla PCO2 teletidalica e rappresenta la migliore stima della PCO2 alveolare. La fase IV è quella all’inizio dell’inspirazione, durante la quale la PCO2 cade rapidamente a 0. Le capnografie possono venire utilizzate per identificare vari problemi, quali polipnea, ostruzione delle vie aeree, apnea, sforzo spontaneo durante la ventilazione meccanica, iperventilazione, ipoventilazione, rirespirazione, malfunzionamento valvolare ecc…






  • Modello: CV-10 SYSTEM


.